Loading...

Come "Nuova Alitalia" farà 100 milioni all'anno

Ieri è stato un giorno importante per i vertici CAI. L'accordo con Ethiad è stato siglato e richiede solo l'approvazione da parte dell'UE perchè inizino le operazioni. La compagnia degli Emirati Arabi Uniti ha investito 560 milioni di euro, pari al 49% dell'intera capitalizzazione, e in questo modo non è da considerarsi socio di maggioranza. Questo accorgimento permetterà al nuovo gestore del carrozzone di bandiera di godere di privilegi riservati alle compagnie effettivamente europee (ma la delibera deve ancora arrivare, nulla di certo visto che la Ethiad gestirà di fatto la compagnia). A ristrutturare il debito di medio/breve termine della CAI ci hanno pensato le banche con oltre mezzo miliardo di euro, mentre altri principali azionisti hanno investito 300 milioni per garantire diversi (non tutti) posti di lavoro.
Passiamo ai fatti, considerando che l'approvazione per l'inizio delle operazioni arrivi alla "Nuova Alitalia". Cosa succederà quando Alitalia-Ethiad inizierà le operazioni? Delle novità sull rotte sono già state annunciate per la stagione invernale, a partire dal 26 ottobre prossimo:

Sarà aggiunto un nuovo volo tra Roma e Abu Dhabi con orari diversi dal 12 dicembre, arrivando a 7 collegamenti settimanali
AZ852 FCO(2145) – (0625)AUH Operato da un A330 ogni giorno
AZ853 AUH(0900) – (1240)FCO di ritorno sempre ogni giorno con lo stesso A330

Dal 12/12 il volo del venerdì dall'Italia e del sabato dagli Emirati partirà con questi nuovi orari
AZ854 FCO(1500) – (2340)AUH Operato sempre da un A330
AZ855 AUH(0315) – (0655)FCO Stesso aereo

Tra Roma e Il Cairo aggiunti 5 collegamenti settimanali
AZ896 FCO(1245) – (1700)CAI Con un A320/21 di mercoledì, giovedì, sabato, domenica
AZ894 FCO(2220) – (0235)CAI Sempre con un A320 o A321 tutti i giorni tranne martedì e sabato

AZ895 CAI(0430) – (0700)FCO Con un A319 tutti i giorni tranne di mercoledì e alla domenica
AZ897 CAI(1800) – (2030)FCO Con un A320/32 di mercoledì, giovedì, sabato, domenica

Tra Roma e Miami rimangono i 6 voli settimanali senza il settimo annunciato
AZ630 FCO(1030) – (1555)MIA Un 777 parte tutti i giorni tranne mercoledì
AZ631 MIA(2050) – (1230)FCO Come sopra

Tra Roma e New York niente più 777 ma solo Airbus A330 (di molto più recente acquisto!)
AZ608 FCO(1030) – (1420JFK Ogni giorno
AZ610 FCO(1435) – (1825JFK Ogni giorno

AZ609 JFK(1635) – (0710)FCO Ogni giorno
AZ611 JFK(2200) – (1235)FCO Ogni giorno

La Roma - San Paolo passa da 7 voli settimanali a 10 con queste novità
AZ678 FCO(1020) – (2020)GRU Con un A330 di martedì, giovedì, sabato
AZ674 FCO(2225) – (0745)GRU  Con un 777 ogni giorno tranne il venerdì
AZ674 FCO(2225) – (0825)GRUCon un A330 solo il venerdì (più veloce!)

AZ675 GRU(1630) – (0715)FCO Con un A330 solo al sabato
AZ675 GRU(1655) – (0715)FCO Con un 777 non al sabato
AZ679 GRU(2210) – (1255)FCO Con un A330 martedì, givoedì e sabato

Altri cambiamenti già annunciati sono questi:
Il Roma – Osaka non sarà più operato da un A330 ma da un 777 e non più 5 ma 3 volte a settimana.
Il Roma – Rio de Janeiro diventa collegamento giornaliero
La Roma – Toronto dal 12 gennaio al 28 febbraio non avrà più i 5 collegamenti settimanali operati da un A330

Quello che non si sa ancora è se gli aerei utilizzati saranno del vettore di casa o degli emiri. Sta di fatto che la flotta di Ethiad è sbalordativamente all'avanguardia, mentre la nostra non ha nemmeno la livrea uniforme per tutti i velivoli. Vediamole a confronto:
Ethiad attualmente possiede 2 Airbus A319, 23 A320, 3 A321 che si occupano del medio raggio,  1 747 cargo, 28 777 tra passeggeri e cargo e 1 A380 in arrivo. In ordine ce ne sono altri 9 di A380, e sono in arrivo i primi di 41 787-9. Dal 2017 invece inizieranno le consegne dei 22 A350 ordinati poco fa.
La situazione della flotta di Alitalia è ben diversa, con 22 A319, 51 A320 e 22 A321 di cui alcuni di molto recente acquisto. Per il lungo raggio sono operativi una dozzina di A330 acquistati negli ultimi 4 anni e 10 777 di cui alcuni un po' più vecchiotti. In ordine ci sarebbero altri 3 A330 e 6 777-200. Non sono considerati poi i 20 Embraer a capo della divisione CityLiner, che hanno rimpiazzato molti voli precedentemente operati da Md80.

Con gli investimenti che sono appena stati fatti, i manager dei due fronti preannunciano bilanci annuali in utile per 100 milioni di euro già a partire dal 2017. Probabilmente è allora che avverrà la  completa ristrutturazione del parco mezzi, ma chi lo sa..
Un altro punto poco chiaro è quello che riguarda gli hub della Nuova Alitalia: a giudicare dai comunicati stampa Milano Malpensa non sarà abbandonato. Le partenze per destinazioni intercontientali dallo scalo maledetto arriveranno a 25 ogni settimana nel 2018. Di certo Roma Fiumicino incrementerà il suo traffico da e per destinazioni più o meno nuove in tutto il mondo e in tutta Europa.
Un'altra strategia che non è ancora dato conoscere integralmente è connessa all'acquisto da parte di Ethiad di 5 coppie di slot a Londra Heathrow entro gennaio, da affittare subito ad Alitalia.
Per quanto riguarda la questione alleanze e loyalities, i passeggeri della Nuova Alitalia avranno la possibilità di accedere a nuove occasioni di viaggio e spesa dei punti accumulati su voli operati da AirBerlin, Air Serbia, Etihad Regional, Jet Airways, Virgin Australia, Air Seychelles e Aer Lingus, e naturalmente il partner strategico con il quale è in vigore un accordo di code-sharing, KLM-Air France. A proposito di code-sharing, Alitalia e Ethiad già prima dell'accordo operavano insieme su ben 31 rotte nel mondo, il che dà l'idea di come il network della compagnia verde da oggi si sia notevolmente ampliato.
economia 1759650452324268154

Posta un commento

emo-but-icon

Home page item

Popular Posts

Follow by Email

Media

ADS