Loading...

La strada più veloce del mondo nasceva in Italia 90 anni fa

"Uniforme, disadorna ma levigatissima, si dilunga come la guida di un corridoio d'albergo, evitando sino al possibile le curve ed ogni contatto, ogni intimità e ogni emozione, il pittoresco e il romantico; arida e muta come un'asta, precisa come una pagina di orario, obbediente a una disciplina, la brevità, e a uno scopo, l'utilitarismo"
 Con queste parole un cronista 90 anni fa descriveva la prima strada veloce al mondo per migliorare la circolazione, costruita dall'ingegnere Piero Puricelli, tra Milano e Varese, Como e il Lago Maggiore. Veniva inaugurata il 21 settembre del 1924. I cantieri si aprirono 15 mesi prima, e senza tardare rispetto ai tempi prestabiliti vennero pavimentati 43 chilometri di strada a una corsia per senso di marcia con uno strato di 20 centimetri tra sassi sabbia e cemento, il tutto trasportato in treno nelle stazioni vicine e poi rimorchiato da carrelli appositi fino a quella che sarebbe diventata la prima autostrada del mondo. Iniziava a Milano in Viale Certosa, al casello aperto dalle 6 a mezzanotte ogni giorno i casellanti alzavano la sbarra con il saluto militare. Il percorso iniziava su quel cavalcavia ancora oggi attivo sulla stazione ferroviaria di Viale Certosa. Nessuna area di servizio sul tragitto, dopotutto ci viaggiavano solo 800 veicoli al giorno al tempo, ma l'ingegnere aveva in un certo senso visto il futuro dei mezzi a motore prima di chiunque altro.
strade 849895780687732213

Posta un commento

emo-but-icon

Home page item

Popular Posts

Follow by Email

Media

ADS