Loading...

Sulle Montagne Ossolane in Scooter

Ho sempre detestato le persone che si muovono in macchina da sole, occupando spazio e spendendo carburante e soldi inutilmente. Mi rendo conto che per alcuni però è quasi inevitabile, ma nel mio caso non lo era: sono stato invitato dalla mia ragazza in montagna, a pochi chilometri a nord da Domodossola in Val Formazza. Più volte l'avevo raggiunta in macchina, 1h30 di autostrada e superstrada. Questa volta ho deciso di cambiare giro e farlo con un mezzo più adatto alla stagione e alla mia curiosità! Il mio Honda Vision 110 ha così affrontato un viaggio di 4 ore ad andare e poco più a tornare senza affrontare grandi dislivelli e portandomi soddisfatto da casa fino alla bellissima frazioncina di Mozzio, nel comune di Crodo. 
L'inizio del viaggio è stato stancante, alle 15 di un giorno di agosto tra il centro di Milano e Rho Fiera, passando dall'immenso intreccio di svincoli.
Da qui in poi attraversare Legnano e Busto mi ha preparato a godermi una sorpresa inaspettata: una splendida fortezza a Somma Lombardo. Da qui una piccola discesa mi invitava a scorgere tra gli alberi l'inizio del lago Maggiore. Pochi minuti dopo attraversavo il Ticino fino a raggiungere Arona. La cittadina l'avevo già visitata così ho pensato di fare una pausa a Stresa, dove dopo un sorso d'acqua mi sono rimesso in moto sulla bellissima strada che costeggia il lago con a sinistra una serie di Grand Hotel da fiaba pieni di gente vista la stagione. E' stato un tripudio di turisti fino a Baveno, dove il lago comincia a rientrare verso il Toce. Passato sulla foce ho proseguito verso Verbania e Mergozzo per evitare Gravellona e godermi il sole del lago di Mergozzo, fallendo. Infatti forse distratto dalle cave attorno a me che scrutavo con attenzione sono arrivato a Primosello senza aver visto il piccolo centro che mi aveva affascinato mesi fa e avrei rivisto con piacere. Sarò più fortunato al ritorno.
Da qui la strada è monotona ma in molti tratti sembra mai toccata dal secolo scorso, quando fu ristrutturata per l'inaugurazione del traforo del Sempione. E' stato bello ripensare a quei momenti, all'inaugurazione da parte del Re avvenuta poco prima dell'apertura di EXPO a Milano, nel 1906.
Arrivato a Domodossola ho fatto attenzione a non entrare in superstrada e ho costeggiato a sinistra la valle, risalendola dalla vecchia strada che collegava la Val Formazza e Crodo con Domodossola evitando di attraversare il Toce.
Al ritorno scendere dalla piccola frazione fino a Crodo ammirando la valle è stato già di per sé appagante. Mentre all'andata il viaggio iniziava al caldo e nel traffico, qui si partiva al fresco e senza un anima in giro. Ho percorso la stessa strada dell'andata notando più scorci sul fiume e (finalmente) attraversando Mergozzo, ma da qui anzichè tornare ad Arona ho preferito raggiungere Intra per prendere il traghetto che mi portasse a Laveno (uno ogni 20 minuti a soli 6€, si può fare).
Sbarcato in Lombardia ho iniziato a seguire per Varese ma poi ho preferito mettere le cuffiette e avviare Google Maps. Infatti se all'andata era fondamentalmente semplice seguire il tracciato della SS33 del Sempione, attraversando i centri e uscendone subito, qui le strade erano più recenti e diverse. Per raggiungere Milano non sarei dovuto salire fino a Varese ma costeggiando il Lago di Varese fino a Gazzada sarei dovuto arrivare sulla Varesina dopo la città che le dà il nome. Ricordando alcune esperienze in zona con amici ho trovato facilmente la giusta strada senza infilarmi sulla neonata tangenziale. Da qui è stato sempre più deprimente tornare verso la città. La Varesina infatti è una strada che attraversa moltissimi paesi anonimi, dall'identità indivisibile a chi passa a 70km/h per pochi secondi. Se Stresa non la dimenticherò mai, probabilmente Tradate non saprei distinguerla da altri centri, in una foto. Arrivati a Saronno il traffico del 10 agosto era inesistente per fortuna, ed entrare in città è stato piacevole quasi, sembrava di aver completato un'impresa dopo 4 ore di viaggio in tre ecosistemi diversi, tra montagna, campagna e città.

curioso 9032764438851734445

Posta un commento

emo-but-icon

Home page item

Popular Posts

Follow by Email

Media

ADS